Passa all'articolo
RSS Feed

Posts from the ‘Ufficio’ Category

26
set

Scrivere in LaTex a quattro mani

ScribTex logo

Il logo di ScribTex

LaTex, per chi non lo sapesse, è un comodo linguaggio utilizzato principalmente in ambito scientifico. Al posto del normale editor di testo, dove quello che viene mostrato sullo schermo è la pagina così come verrà stampata, in LaTex si scrive il contenuto e alcune informazioni sulla struttura del documento, senza pensare come apparirà sullo schermo. Il file da noi creato verrà successivamente trasformato in un comune PDF, o in un altro formato a nostro piacimento.

Scrivere formule, appunti, e saggi in questo modo è una vera pacchia, ma come fare quando si vuole scrivere a quattro mani? Esiste un “Google Docs” per LaTex?

Continua a leggere »

29
ago

Le alternative libere per chi usa Windows

Levitating, Meditating, Flute-playing Gnu

GNU in levitazione, mentre medita e suona il flauto

Spesso si è obbligati, per una ragione o per l’altra, ad utilizzare i sistemi operativi chiusi, come quelli di Microsoft. A differenza delle più comuni distribuzioni GNU/Linux (come Ubuntu o Fedora), Windows non contiene programmi per svolgere le attività più comuni, ed è quindi compito dell’utente installare i componenti dei quali ha bisogno. Fortunatamente c’è un alternativa agli applicativi chiusi che solitamente si utilizzano, grazie al software libero, ed esiste fin dagli albori del progetto GNU, i cui primi programmi funzionavano su macchine UNIX, un sistema operativo a sorgente chiuso.

Perché utilizzare programmi liberi? Perché sono gratuiti, non hanno pubblicità, utilizzano formati aperti (ovvero potrete sempre accedere ai vostri dati), e nessuno vi obbligherà ad aggiornare il programma: siete voi che dite al programma cosa fare, non è lui che vi domina.

Ecco quindi alcune valide alternative ai programmi chiusi installabili su Windows.

Continua a leggere »

22
ago

25.000 nuovi utenti per LibreOffice

LibreOffice logo

Il logo comunitario di LibreOffice

A Copenaghen, capitale danese, un gruppo di tredici ospedali ha deciso di migrare a LibreOffice: quasi tutti i 25.000 dipendenti inizieranno ad usare la nota suite d’ufficio a partire dall’inizio del prossimo anno. Tutto è iniziato con la decisione di passare ad un ambiente virtualizzato per permettere ai lavoratori di accedere al proprio desktop da qualsiasi terminale: tutto bene se non fosse che i costi delle licenze per il software proprietario si sono rilevati veramente eccessivi, poiché sarebbe stato necessario acquistare una licenza per ognuno dei 2.500 terminali.

Questa migrazione porterà ad un risparmio superiore ai 5 milioni di euro (ovvero 40 milioni di corone danesi) e verrà fatta gradualmente, eventualmente rinnovando alcune licenze di software proprietario e con corsi di apprendimento per i dipendenti. Vivian Thomsen, responsabile dell’informatica del gruppo, sostiene che la maggior parte degli impiegati avranno pochi problemi ad affrontare il cambiamento poiché comunque abituati ad utilizzare solo le funzionalità di base delle applicazioni.

Continua a leggere »